Cosa non ci dicono i lunghi numeri del Covid

Quasi due anni fa, occur il primi casi confermati di Covid-19 negli Stati Uniti iniziarono advertisement arrivare, prima che gli scienziati capissero arrive SARS-CoV-2 colpisse e infettasse gli esseri umani, i numeri erano tutto ciò che avevamo. La nostra comprensione dell’entità di quella che stava diventando una pandemia globale è venuta dalle statistiche statali e nazionali, come il numero di nuovi casi di Covid-19, i ricoveri e i decessi.

Non molto tempo dopo, nella primavera del 2020, alcune delle primary persone a cui è stato diagnosticato il Covid-19 hanno iniziato a parlare pubblicamente di occur i loro sintomi siano durati più a lungo del because of settimane esperti di salute pubblica hanno affermato che era la durata standard dell’infezione. Da allora, loro — insieme a stime di milioni di altri americani vivendo con Long Covid – sono stati accolti con incredulità da parte di familiari, datori di lavoro e professione medica e continue richieste di dimostrare che sono legittimamente malati.

Poiché i numeri sono stati parte integrante della comprensione da parte delle persone della gravità della pandemia sin dall’inizio, non sorprende che gli scettici di Long Covid spesso pongano domande su quante persone “effettivamente” hanno la condizione e quale percentuale di persone con Covid-19 finisce con lungo Covid.

Al momento, ci sono statistiche che sembrano rispondere a queste domande, la maggior parte delle quali indica che tra 10 e 30 for each cento delle persone che contraggono il Covid-19 finiscono con il Lengthy Covid. Ma queste sono solo stime che emergono dalla ricerca accademica e citate nella copertura giornalistica, non il tipo di dati a livello di popolazione che esistono per altre condizioni e che le persone si aspettano siano prontamente disponibili for each Extended Covid. In effetti, quelle statistiche sono probabilmente lontane ancora anni.

Uno dei motivi principali per cui si ottengono statistiche definitive su Extensive Covid è che un processo così lungo è lo stesso motivo for each cui le stime attuali sono spesso fraintese: Prolonged Covid deve ancora essere adeguatamente definito. E mentre le definizioni ampie e vaghe di organizzazioni come il Centri for every il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) e Organizzazione mondiale della Sanità (OMS) è stato un passo necessario nel riconoscimento di Lengthy Covid come una condizione medica legittima, in realtà, Very long Covid comprende molteplici categorie di pazienti con sintomi, esperienze ed esiti molto diversi.

Ecco cosa tenere a mente sui numeri attuali, incluso il motivo for every cui le stime variano così ampiamente, e cosa è necessario fare per ottenere statistiche a livello di popolazione.

Il tipo di statistiche Prolonged Covid le persone si aspettano sono il tipo che risulta da studi su larga scala condotti dal National Institutes of Wellness (NIH) che seguono un gruppo di persone for each un lungo periodo di tempo, dice Natalie Lambert, PhD, biostatistico e professore di ricerca associato di biostatistica e scienze dei dati sanitari presso l’Indiana College of Faculty of Medication. In questo caso, dice, ciò comporterebbe l’iscrizione dei partecipanti quando risultano positivi al Covid-19 e il monitoraggio della loro salute molto tempo dopo, anche se non sviluppano immediatamente Extended Covid. “Questo è il gold conventional, ma quei test richiedono molto tempo”, dice Lambert Rolling Stone.

See also  The new pose estimation software package can assist neurological individuals acquire medical information utilizing uncomplicated resources

Guy mano che viene pubblicata una nuova ricerca su Very long Covid, è importante tenere presente che gli studi sono stati condotti con le popolazioni e le conoscenze disponibili in un determinato momento, e non necessariamente con l’obiettivo di elaborare statistiche nazionali su Extended Covid. All’inizio, medici e ricercatori stavano cercando di imparare tutto ciò che potevano su questo nuovo tipo di malattia put up-virale e, a volte, ciò significava lavorare con un ristretto campione di partecipanti, come quelli che erano stati ricoverati in ospedale, for every esempio.

“Ma questo esclude la maggior parte delle persone [with Long Covid] che non finiscono in ospedale”, spiega Lambert. “Potremmo provare a fare di meglio cercando di seguire le persone che si sono rivolte al loro fornitore di remedy primarie e vedere quanti di loro sono diventati trasportatori a lungo raggio, ma la maggior parte di loro non va dal medico”.

Sebbene le attuali definizioni di Extensive Covid siano incredibilmente ampie, prima che esistessero c’era ancora meno certezza su ciò che “contava” arrive Lengthy Covid tra pazienti, ricercatori e professionisti del settore medico. “Extended Covid significa cose numerous for each persone varied”, afferma Jaime Seltzer, direttore della sensibilizzazione medica e scientifica for every #MEAzione, un’organizzazione di advocacy for each le persone affette da encefalomielite mialgica/sindrome da stanchezza cronica (ME/CFS), compreso il stimato dal 10 al 12% di quelli con Long Covid chi svilupperà la condizione. “Gli studi stanno misurando Extensive Covid a intervalli diversi e catturando diverse popolazioni all’interno di Very long Covid, il che potrebbe spiegare la discrepanza nelle statistiche”.

Advertisement esempio, uno studio che incorporate un gran numero di persone ricoverate in ospedale, potrebbe catturare un segmento di persone che hanno a che fare con la sindrome da terapia put up-intensiva, spiega Seltzer. Oppure, i dati raccolti subito dopo l’infezione acuta da Covid-19 di una persona possono identificare le persone con affaticamento article-virale che è recuperabile, mentre mancano le persone che sviluppano la ME/CFS mesi dopo.

Lambert stima che ci vorranno anni per ottenere dati accurati e affidabili a livello di popolazione su Extended Covid, ma osserva che “più fondi ci sono e più ricercatori possono essere coinvolti, più velocemente avremo le risposte”. E prima di ogni altra cosa, dice, va definito Extended Covid.

A quasi un anno dall’inizio della pandemia, David C. Lee, MD, ha iniziato a notare un nuovo sottogruppo di pazienti nel pronto soccorso della NYU Langone Overall health. I loro sintomi variavano dal dolore toracico con mancanza di respiro, al dolore addominale, a uno o più problemi cutanei anormali, e sono iniziati o non sono mai scomparsi dopo aver avuto il Covid-19. Ma all’inizio del 2021, ciò che ha colpito di più Lee, che è anche assistente professore alla NYU School of Medication, è stato che “la stragrande maggioranza dei pazienti aveva già visto diversi medici, spesso inclusi più specialisti”, dice Rolling Stone.

Trattando i pazienti Lengthy Covid che sono venuti al pronto soccorso, Lee ha anche visto che la condizione cronica non è ugualmente debilitante per tutti. “C’è una gravità variabile di questi sintomi persistenti da persona a persona”, spiega. “Alcune persone sono completamente disabili e sono malate dal 2020, ma poi ci sono molte persone che non soffrono così tanto”.

E mentre la mancanza di una definizione chiara di Very long Covid rende difficile ottenere statistiche correct, Lee sottolinea che c’è da aspettarselo quando si ha a che fare con una malattia che esiste da meno di thanks anni e non è qualcosa che dovrebbe essere affrettato. “For every una nuova condizione occur Lengthy Covid, dobbiamo stare attenti a decidere cosa è o non è prima di aver elaborato tutte le prove”, dice.

See also  New Zealand focuses on the design and style of the mRNA vaccine for staph

Per contesto, il La definizione dell’OMS di Long Covid (annunciato nell’ottobre 2021) – che l’organizzazione chiama “Condizione publish-Covid-19” – osserva che in genere inizia circa tre mesi dopo l’insorgenza di un’infezione da Covid-19, dura almeno thanks mesi e non può essere spiegato da un’altra diagnosi. E mentre il Centro for every la prevenzione e il controllo delle malattie fornisce un’introduzione altrettanto ampia a Lengthy Covid sul suo sito Website, prosegue identificando tre tipi di “condizioni post-Covid”: sintomi nuovi o in corso effetti multiorgano del Covid-19 e gli effetti della malattia o del ricovero in ospedale da Covid-19.

Mentre si rompe Very long Covid giù in categorie, piuttosto che affrontarla arrive una condizione generale, è un passo importante (e necessario) verso la definizione della condizione – e, in definitiva, avvicinandosi alle statistiche Lengthy Covid exact – deve ancora essere visto se questo cambierà l’approccio deludente del Centro for each la prevenzione e il controllo delle malattie e governo hanno preso finora.

Quando Lambert ha collaborato con Corpo dei sopravvissuti, un gruppo di supporto on the net for each persone con Very long Covid, nell’aprile 2020 e ha iniziato a fare ricerche su Lengthy Covid, lei e i suoi colleghi hanno essenzialmente dovuto ricominciare da zero. “All’inizio eravamo interessati a parlare con persone che avevano il Covid e because of mesi dopo non si erano ancora riprese”, spiega. “Abbiamo chiesto loro dei loro sintomi for every ottenere una comprensione di foundation. Tuttavia, non riprendersi da qualcosa non è una buona definizione di malattia”.

Questo è qualcosa che appear biostatistico, Lambert conosce for each esperienza. “For each fare uno studio scientifico rigoroso in cui stai studiando una popolazione di persone che hanno una malattia, devi prima definire la popolazione”, spiega. “E non puoi dire quante persone hanno Lengthy Covid a meno che tu non sappia che qualsiasi campione di persone a cui chiedi della loro guarigione o mancata guarigione dopo l’infezione è rappresentativo di tutti coloro che hanno avuto il Covid”.

Per identificare qualcuno che ha una malattia (così come qualcuno che non lo fa), gli scienziati devono prima comprendere appieno quella condizione, le sue caratteristiche e i meccanismi di appear si manifesta, dice Lambert. Ma gran parte della ricerca sui vari sintomi che possono continuare o iniziare dopo un’infezione da Covid-19 è in corso o deve ancora iniziare, il che significa che la profonda comprensione di Prolonged Covid necessaria for each definirlo è ancora lontana. For each ora, però, pensare a Prolonged Covid si è diviso in categorie distinte, appear quelle ricercatori avere proposto e gli elenchi CDC, possono aiutare a fornire un quadro più chiaro di ciò che la condizione cronica comporta e di appear colpisce le persone in modo diverso.

See also  Shift personnel "not all can adapt to night time shifts"-ScienceDaily

E a differenza di molte malattie, non c’è un segnale chiaro, come un take a look at di laboratorio diagnostico, che sia visto come una prova sufficiente che una persona abbia il Covid lungo. Inoltre, arrive spiega Seltzer, quando non ci sono strumenti diagnostici chiari e/o conoscenze mediche adeguate su una condizione, “lo stigma prende una morsa for each much avanzare il campo”, osserva. “Invece di mostrare incertezza, i fornitori di servizi medici diagnosticano erroneamente il paziente arrive affetto da un disturbo psichiatrico arrive depressione, ansia o disturbo di conversione, o liquidano il paziente del tutto appear in cerca di attenzione”.

Dato che, arrive sottolinea Lambert, “la nostra mentalità culturale riguardo alla salute è che dobbiamo dimostrare di essere malati”, non avere statistiche su quante persone vivono con Extensive Covid rende il compito di significantly credere alle persone che la condizione esiste anche Più forte.

Il lungo Covid ha un problema di numeri — ma non necessariamente quello che pensa la maggior parte delle persone. For each coloro che hanno seguito la traiettoria e misurato la gravità della pandemia di Covid-19 attraverso rapporti giornalieri sui nuovi casi e sul tasso di infezione nella propria location, non disporre di una statistica Extended Covid definitiva può essere frustrante o semplificare semplicemente il licenziamento la condizione.

Ma cosa accadrebbe se parte del problema fosse il peso dato ai numeri di Extended Covid e l’idea pervasiva che le statistiche a livello di popolazione siano l’unico modo legittimo non solo for each studiare una condizione, ma anche for each dimostrarne l’esistenza?

“Penso che dobbiamo andare dall’altra parte dello spettro, parlando direttamente con il maggior numero possibile di pazienti for each conoscere in dettaglio la loro gamma di esperienze e utilizzandole [knowledge] per aiutare a informare gli studi clinici”, spiega Lambert, osservando che ciò garantirebbe che i ricercatori pongano le domande giuste, oltre a considerare fattori arrive i livelli di worry, l’ambiente e altri determinanti sociali della salute. “Ci sono molti diversi campi di ricerca che svolgono un lavoro incredibile, valido e affidabile, e molti metodi di indagine che possono trovare modelli davvero importanti sul mondo che ci sono molto utili. E abbiamo bisogno di tutte le mani sul ponte.

Questo non vuol dire che avere statistiche Prolonged Covid correct e affidabili risultanti da studi clinici solidi e longitudinali non sia importante. Ma la mancanza di questi numeri non dovrebbe essere usata appear scusa for every non prendere sul serio Prolonged Covid – e le persone che vivono con la condizione.

“Alla fantastic della giornata, dobbiamo ascoltare meglio i pazienti, aiutarli nei modi in cui possiamo e continuare a cercare opzioni di trattamento migliori”, afferma Lee. “Ogni persona colpita [by Long Covid] è significativo, e forse le statistiche non contano tanto quanto le persone”.

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.